Sebbene il CEBR non sia una struttura dell’Ateneo in Convenzione con il Sistema Sanitario Regionale, esso promuove attività cliniche sperimentali. Infatti, al fine di valorizzare compiutamente le valenze scientifiche traslazionali del CEBR, i ricercatori che ne fanno parte cercano costantemente di proiettare in un ambito applicativo/clinico le scoperte provenienti dalle proprie ricerche di base. Ciò al fine di sviluppare percorsi di ricerca che, partendo dall’ideazione di nuovi prodotti biotecnologici e passando attraverso tutte le fasi necessarie per la loro produzione e sperimentazione pre-clinica, esitino nel loro impiego clinico sperimentale. In tale ambito, il CEBR ha potuto recentemente diventare artefice di sperimentazioni cliniche di fase I e di fase II mirate allo studio degli effetti di prodotti bio-tecnologici ideati dai ricercatori stessi del CEBR.